“Perchè dovrei avere un sito internet personale?” E’ la domanda più frequente che mi viene rivolta

di Alessio Marrari

Sito internet personale alma work
Sito internet personale alma work

Credo nel professionismo responsabile e nell’importanza di fare della rete una virtù, quindi non solo “vetrina” o business fini a se stessi come, ad oggi, gli esempi ed i modelli, cercano farci credere.  Numerosi follower, amici e simpatizzanti mi hanno posto in modo diretto una domanda che, sinceramente, aspettavo: “ma a cosa serve avere un sito internet personale?” Rispondere ad un interrogativo schietto e legittimo come questo è un piacere del tutto normale per chi si occupa di comunicazione ed il rendiconto alla stessa, condiviso e metabolizzato, esposto agli interessati, mi piacerebbe riproporlo qui di seguito sotto forma di ponderato ragionamento invece che di spot pubblicitario.

Tante persone attribuiscono ai Social il fulcro della visibilità sul web, “se mi sono creato un account ed una pagina su Fb, perchè mi servirebbe un sito internet e, sopratutto, a che cosa?

Facciamo un piccolo passo indietro nel tempo, ricordate i blog primordiali? I “battutissimi” forum di discussione che sono andati per la maggiore anno dopo anno? Ecco… pensate a quanto avete investito in opinioni, messaggi, post, idee, fotografie, filmati, scambio di link, file per tutto quel tempo, all’incirca dalla seconda metà degli anni ’90 fino all’avvento dei Social Network più blasonati divenuti popolari dopo il 2007. In quel decennio quanto avete contribuito a far crescere la rete? Tutte informazioni saranno senz’altro presenti sui motori di ricerca ma  legate ad una notevole dispersione mediatica. Se tutti  facessimo una ricerca “assemblando” il nostro contributo, ne verrebbe fuori una “biografia”. Oggi quei sistemi sono presenti ma dimenticati, utilizzati minimamente nonostante l’antica popolarità. Tutto è incentrato su Facebook, Twitter, Linkedin ed i Video su Youtube e Vimeo, mentre le foto sul popolarissimo Instagram. 

Bene, credete che la popolarità di tali entità rimanga invariata nel tempo? Come ci si comporterà nel momento in cui sarà una nuova realtà a fare tendenza mediatica? Tutti gli sforzi investiti nuovamente rimarranno sul web ma con che riscontri? 

Un sito internet personale, individuale, che vantaggi offre? In primis farà da “recipiente” unico dei vostri contenuti che potrete organizzare a vostro piacere e non da uniformi metodologie come le pagine personali dei Social ed in secondo luogo avrete sempre la possibilità di linkarvi all’infinito su tutte le novità che i colossi del web ci proporranno in futuro  facendo si che nulla vada perso o fuori dal vostro controllo diretto. In più, il vostro nome, si legherà alla storia del web, sarà un vero e proprio dominio, si configurerà nel vostro canale personale, vi darà visibilità, popolarità, credibilità, sarà un curriculum che le aziende potranno consultare direttamente dai motori di ricerca, la sezione contatti ne identificherà il bigliettino da visita.

Insomma una gamma di vantaggi considerevoli, specie per un “giovane universitario”, un professionista che vuole veicolarsi nel modo giusto, un imprenditore di successo che, oltre al sito aziendale, vuole diffondere la propria figura, una modella, un gruppo musicale, un musicista, un politico, un amministratore pubblico o privato, un giornalista, un blogger e quant’altro.

Se vuoi saperne di più contattami direttamente cliccando qui o scrivendo ad info@almawork.it

 

Be Sociable, Share!