Cosa sono gli #hashtag e come si usano su Facebook?

#Oggi #siamo #stati #in #montagna, oppure #domaniandiamoalmarecontuttiinostriamici, è il momento di fare chiarezza e di dare uno “STOOOOOOPPPPPP!” a questo modo inappropriato ed inefficace di usare gli #hashtag. Usati tantissimo su Twitter ed Instagram, da un paio d’anni sbarcano su Facebook al grande pubblico social.

Vediamo che cos’è un hashtag: «si definisce tale il simbolo del cancelletto (#)associato a una o più parole chiave per facilitare le ricerche tematiche in un blog o in un social network.»

Essi hanno tutta l’esplosiva utilità per divenire utili ed affidabili, ma come? Lo vediamo in pochi semplici passi: scattate una foto da pubblicare su facebook e volete che sia visualizzata da più persone possibili nell’abito in cui vi trovate geograficamente o tematicamente. Esempio, scattate un selfie con Bruce Dickinson ad un concerto degli Iron Maiden e, presi dall’euforia, lo pubblicate con un “#QuantoSonoContentoOggiNonMiRicapitaPiù”, NULLA DI PIU’ SBAGLIATO! Non lo vedrà nessuno mai al mondo, avrete creato un #hasthtag che non sarà cercato per nessuna ragione! 

Fatta la vostra foto, andrete a pubblicarla cercando parole chiave d’insieme chepossano interessare l’evento, il luogo, il contesto, che più si addicano ai termini cercati in tutto il web.

Esempio, la didascalia simbiotica alla vostra foto potrebbe avere maggiori risultati scrivendo: [Oggi al concerto #live degli #IronMaiden, insieme a #BruceDickinson. #Milano #Filaforum ], dove i termini “live”, “IronMaiden”, “BruceDikinson”, “Milano” e “Filaforum” saranno ricercatissimi in caso di un evento del genere o solo anche per curiosa navigazione degli utenti.

Facciamo un altro esempio, state per scrivere una frase arrabbiata sulla politica italiana: Tizio ha aumentato le tasse e c’è sempre meno lavoro #Misonorottolescatole. Nessuno andrà mai a cercare un hashtag del genere in quanto NESSUNO potrà mai immaginare che esista o che qualcuno di voi l’abbia pensato e poi scritto.

Piuttosto scriverò che ” #Tizio ha aumentato le #tasse e c’è sempre meno lavoro per tutti. #Finanziaria2018 #PalazzoChigi, dove “Tizio” è certamente associato ad un cognome politico rilevante e ricercato sui social, “Finanziaria2018” il tema che ha creato tali disagi e “PalazzoChigi” l’esempio di luogo ove vengono decise le scelte inerenti al tema.

Contestualizzare sempre attinenze alle parole chiave all’interno delle quali sia necessario voler far apparire nostri contenuti.

Non dimentichiamo che anche la forma è importante, in una frase, scriviamo l’hashtag utilizzando le lettere maiuscole e minuscole pari pari alla lingua scelta. Non digiteremo mai il nome ed il cognome di una persona con lettera minuscola, come, un nome di cosa (“edicola”) non sarà mai in maiuscolo. Piccoli consigli utili  ad un utilizzo più consapevole e mirato in tale ambito.

Be Sociable, Share!